Back to Top
 
 
 
 

I discepoli Escoffier Sicilia all'Expo Cook 2024 di Palermo

Seconda edizione di Expo Cook a Palermo in cui si esibiscono i nostri Chef in straordinari ShowCooking.

I Disciples d' Auguste Escoffier International Sicilia protagonisti ad Expocook con le eccellenze della Sicilia. Dai Sicani alle Madonie, il pairing "Cold Vin Brulè Sicily" conquista il podio con "Sospiri madoniti" di Polizzi Generosa 

Hanno acceso i riflettori sulle eccellenze siciliane "raccontando" con maestria e professionalità i territori dell'Isola, i Disciples d'Auguste Escoffier Sicilia, l'associazione internazionale guidata in Sicilia da Giovanni Lorenzo Montemaggiore ad Expocook 2024. Il più grande evento del Sud Italia dedicato al food, alla ristorazione, all'hotellerie, svoltasi a Palermo dall'11 al 14 marzo, li ha visti protagonisti in ben due giornate in cui hanno incuriosito il numeroso pubblico, intrigandolo con piatti sì della cultura gastronomica siciliana ma anche con un quid innovativo nell'abbinamento degli ingredienti e nell'utilizzo di tecnologie innovative, sia per ciò che riguarda la cottura che anche per la temperatura dei piatti preparati. E' stata dedicata ad Agrigento ed alle prelibatezze del suo territorio, la ricetta dei lumaconi rigati allo zafferano con macco di ceci rossi di Cianciana su soffio di ricotta fresca di Sambuca di casa Pasini, dorato in olio evo dell'Unione Produttori di Olio della città saccense, accompagnati dalle delizie di confettura alla lavanda dell'azienda di Francesca Cinquemani ad Alessandria della Rocca.

Dai Sicani alle Madonie, i discepoli del grande Escoffier, hanno guidato il pubblico in un tour a tavola che ha fatto tappa nel piccolo "gioiello" di Polizzi Generosa con "Sospiri madoniti". Protagonista il "fagiolo badda", Presidio Slow Food, caratteristico per la sua cromatura, bicolore, che da due secoli si coltiva negli orti di Polizzi Generosa, nel Parco Naturale delle Madonie. Questo piccolo legume, dalla forma tondeggiante, a palla appunto, è stato servito come macco, insieme ad un' altra delizia, le nocciole, con i conchiglioni cotti in acqua e zafferano. Con sopra un ciuffo di ricotta fresca e adagiati su un letto di erbette selvatiche affiancato da un piccolo cuore di filetto di maialino nero dei Nebrodi panato in olio evo e polvere di nocciole, cotto a bassa temperatura per manterne intatto il sapore. Il tutto è stato completato da una pioggia colorata di ortaggi, plusvalore di un piatto che è l'espressione più autentica del suo territorio. 

Allo showcooking, con il sindaco di Polizzi Generosa, Mogavero, presenti i Disciples Giovanni Lorenzo Montemaggiore, Antonio Chifari, Salvatore Balsano, Vincenzo Provenza. A Daniele Giancontieri, fiduciaro regionale dei Disciples d'Auguste Escoffier per la Sicilia per il settore mixology, è stato attribuito il premio come miglior pairing di piatto e cocktail con il suo "Cold Vin Brulè Sicily" . Solo ingredienti siciliani come vino, scorze di limone, polvere di nocciola di Polizzi Generosa, in abbinamento a "Sospiri Madoniti". Felice connubio da replicare...

Giusy Messina